CARCIOFO

7.00 IVA ESC.

INGREDIENTI: Cynara scolymus – foglie

PREPARAZIONE: Versare un cucchiaino di tisana in acqua bollente (100 ml), lasciare in posa circa 10 minuti e filtrare.

ATTIVITÀ: La tisana favorisce la diuresi e l’attività biliare andando a svolgere un’azione depurativa e depurativa per fegato e reni, manifesta anche una buona attività epatoprotettiva.

DOSE: Si suggerisce  un massimo di 1 tazza/ die dopo i pasti. Nell’ambito di una dieta sana ed equilibrata ed uno stile di vita sano.

AVVERTENZE: Non superare la dose giornaliera consigliata, sconsigliata in caso di ipersensibilità alla pianta e occlusioni biliari.

Tradizionalmente, il carciofo, è considerato un digestivo. Le foglie, che compongono la rosetta basale, sono ampiamente usate per la loro attività coleretica e colagoga dovuta alla presenza di diversi composti attivi come: esteri dell’acido caffeico (acido clorogenico e cynarina) , acidi organici (acido malico, succinico, lattico, fumarico, citrico), lattoni sesquiterpenici (cynaropicrina e derivati) che conferiscono il sapore amaro caratteristico.

FORMATO: p. netto: 50g    p. totale: 236g

LOTTO: L.1121RP.TCO

SCADENZA: Consumare preferibilmente entro 06.2023

Categorie: ,

PROVENIENZA MATERIALE VEGETALE: Azienda Agricola Rosa Pepe, sito www.aziendagricolarosapepe.com, Azienda di Giovanni Salerno e aree interne e protette del Parco Nazionale del Cilento.

FamigliaAsteraceae

Habitat: Pianta coltivata in diverse regioni temperate. Noi prendiamo in considerazione il carciofo “Bianco di Pertosa”

Descrizione: Pianta perenne, robusta, con fusti angolosi, alta circa 1.5m. Le foglie sono: grandi e lobate; biancastre sulla pagina inferiore e si riuniscono in una rosetta basale. Il frutto è un achenio provvisto di pappo bianco.  L’infiorescenza, che compare il secondo anno, è costituita da un grande capolino che presenta fiori tubulari dal colore blu-viola. I diversi fiori sono inseriti su un ricettacolo carnoso circondato da bratte anch’esse carnose alla base. Sia il ricettacolo che le bratte, sono comunemente mangiate e presentano una buona percentuale di inulina.

Parti della pinta da utilizzare: Foglie 

Periodo di raccolta:

Modalità di essiccazione e conservazione: 

Detti antichi:

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “CARCIOFO”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *